BALAGAN CAFÈ  2018

’18: il racconto della vita

7 GIUGNO:

1938:  le Leggi razziali

Ore 19.00 inaugurazione

Ore 19.30 apericena

Ore 20.30 Conferenza di Mario Ruffini “Laura Coen Luzzatto Dallapiccola e la musica”. Motivi ebraici al clarinetto con Fabio Battistelli

Ore 21.30 CONCERTO

Tributo a Luigi Dellapiccola e a Castelnuovo Tedesco

programma:

Mario Castelnuovo-Tedesco
Piero Bonaguri, chitarra
Preghiera, dagli Appunti, vol. 1
 
Tonadilla sul nome di Segovia (Greeting Card)
Tarantella

Luigi Dallapiccola
Filippo La Marca, pianoforte
Tre episodi dal balletto “Marsia”

Luigi Dallapiccola
Michele Pierattelli, violino
Tartiniana seconda
Giulia Contaldo, pianoforte

Mario Castelnuovo-Tedesco
Marcello De Vita, pianoforte
Le danze del re David op. 37

Luigi Dallapiccola
Piero Bonaguri, chitarra
Intermezzo e Adagio
(da Ciaccona, Intermezzo e Adagio)

Luigi Dallapiccola
Costanza Fontana, soprano
Quattro liriche di Antonio Machado
Francisco Rico Ferrández, pianoforte

in collaborazione con MAGGIO MUSICALE FIORENTINO, CONSERVATORIO CHERUBINI DI FIRENZE.


14 GIUGNO:

1948: la nascita di Israele

Ore 19.30 apericena

Ore 20.30 Intervista a Smadar Yaron, fondatrice del teatro di Akko,  “Il teatro multiculturale in Israele”

Ore 21.30  CONCERTO: RAIZ e Radicanto


21 GIUGNO:

Ebrei in America: 100 anni di Leonard Bernstein e l’inizio dell’assenza di Philip Roth

Ore 19.30 apericena

Ore 20.30 incontro: Laura Forti intervista Elèna Mortara Di Veroli

Ore 21.30 CONCERTO: FAYE NEPON e Marco Rapetti (gli autori ebrei nel musical americano)


28 GIUGNO:

1968. Ricordando Herbert Pagani e la beat generation

19.30 apericena

20.30 tributo a Herbert Pagani

ore 21.30 CONCERTO SHEL SHAPIRO e TRIO


5 luglio:

(Israele, 1948)

Cinema israeliano.

19.30 apericena

20.30 Incontro con la regista israeliana Tamar Tal  

21,00 BalaCinema: in collaborazione con il Centro Pitigliani di Roma “Ben Gurion Epilogue” di Yariv Mozer (documentario)

“LIFE IN STILLS” di Tamar Tal Anati



26 luglio:

(1948, Israele)

Ore 19.30 apericena

Ore 20.30 incontro da confermare

Ore 21.30 CONCERTO: da Israele, LIRON MEYUHAS in TRIO


02 agosto:

(1938, le leggi razziali)

Come si arriva alle leggi razziali: il colonialismo italiano in Africa.

Ore 19.30 apericena

Ore 20,30 RAFFAELE PALUMBO incontra  DANIELE TIMPANO, ELIVIRA FROSINI E DIYE INDIAYE

A seguire: Spettacolo ZIBALDINO AFRICANO DI DANIELE TIMPANO E ELVIRA FROSINI

Ore 21.30 CONCERTO TOUNGAN SIRA BAND (musica dal Burkina Faso)


30 Agosto:

1948: la Costituzione Italiana

l’articolo 3 oggi

19.30 apericena

Ore 20.30 SPETTACOLO SU UMBERTO TERRACINI E LA COSTITUZIONE ITALIANA con Marco Gobetti

ore 21.30 CONCERTO da definire


Il Balagan va in Città: Eventi Speciali in Città

13 giugno

Presso Le Murate/Progetti d’Arte Contemporanea

Ore 20,30 Buffet di delizie gastronomiche ebraiche curato da Ruth’s

a seguire Ore 21,00

Smadar Yaaron, Akko Theater Center: performance  Uhm Muhammad.


3 luglio

presso Le Murate/Progetti d’Arte Contemporanea

Ore 17,30

MOSTRA di MANIFESTI e LOCANDINE di produzioni teatrali israeliane

Panel sul teatro israeliano.

Laura Forti conversa con Moshe Perlstein capo del Comitato Artistico dell’International Exposure of Israele theatre, e Roy Chen dramaturg del Gesher Theatre

segue Apericena di delizie gastronomiche ebraiche curata da Ruth’s e    

Ore 21,00 performance:“Surface” di e con Nofar Sela.

Settembre (data da definire)

Evento sulle Start up e Israele in collaborazione con Ambasciata/Public Affairs, Nana bianca, Startup Italia.




Giovedì 28 Giugno ricordiamo... il '68

dalle 19:30 apericena Beat

poi un tributo a HERBERT PAGANI

e in concerto

SHEL SHAPIRO

con Daniele Ivaldi (chitarre) e Gabriele Bernardi (tastiere)









GRAZIE DI AVER SOSTENUTO

IL BALAGAN SU EPPELA.COM....

CE L'ABBIAMO FATTA!!!!




Enrico Fink

GLI EVENTI SONO CONFERMATI ANCHE IN CASO DI MALTEMPO!

DOPPIO EVENTO la settimana prossima: martedì 3 luglio alle Murate

(sala Ketty La Rocca)

IL BALAGAN VA IN CITTÀ: apericena a cura di Ruth's Kosher Restaurant

dalle 17:30 Laura Forti conversa con Moshe Perlstein capo del Comitato Artistico dell’International Exposure of Israele theatre, e Roy Chen dramaturg del Gesher Theatre - segue Apericena di delizie gastronomiche ebraiche curata da Ruth’s e    
Ore 21,00 performance:“Surface” di e con Nofar Sela

                                    

BALAGAN  SESTA STAGIONE:                 '18 = VITA

Balagan

(da Treccani.it)

Nella Russia dei sec. 18° e 19°, teatro provvisorio destinato a rappresentazioni popolari nelle piazze delle maggiori città; mantenne sempre un carattere grossolano e rudimentale.

Nella tradizione mistica ebraica esiste una tecnica chiamata GHEMATRIÀ che interpreta i testi attraverso il loro valore numerico: le lettere dell'alfabeto ebraico hanno anche funzione di numero. La parola CHAI, vita, corrisponde al numero 18, che nella tradizione popolare diventa  sinonimo, appunto, di VITA. E noi celebriamo la vita di questa piccola, cocciuta minoranza italiana, e le mille storie del suo rapporto con la società circostante, attraverso i tanti anniversari del 2018.






Balagan

(da freedictionary.com)

caos: parola presa a prestito dall'ebraico moderno (che a sua volta l'ha presa a prestito dal russo). "E' stato un totale e completo balagan".

i giovedì nel giardino
della Sinagoga di Firenze